mercoledì 6 agosto 2014

Non era destino! Ciao!

È dal 25 di qualche mese fa che ti ho in testa.
Era una giornata calda e l'alcool non finiva mai.
Non pensavo ci fosse posto per altro.
Poi abbiamo parlato.

È stato un momento.
Un bel momento.

E poi basta.

lunedì 28 luglio 2014

LE 21 COSE PIÙ SEXY DEL SESSO SECONDO PARIS LEES

1 - L’odore. Se non vi piace, probabilmente non siete umani. 
2 - I calzini. Quando il tuo partner ti mette i calzini in bocca e ti lega le mani dietro la schiena mentre ti monta come un cavallo. 
3 - Quando un ragazzo ti viene dentro, e rimane dentro, e poi senti che gli diventa duro di nuovo, e poi scopate ancora e viene ancora dentro. Senza mai tirarlo fuori. Non solo è sexy. Ma in questo modo non devi preoccuparti delle scoregge vaginali, Hannah.
4 - Contrarre i muscoli per stritolare un ragazzo mentre è dentro di te. È come se la tua figa (o il tuo culo) dicessero, “Ti ho preso, caro.”
5 - E poi: il momento dell'inserimento. È come sederti su un deodorante spray. 
6 - Quando vedi che l'altra persona è davvero coinvolta. Quando geme genuinamente. Quando sembra vivere tutti i suoi compleanni in una volta sola.
7 - Lo sperma. Mi piace soprattutto quando arriva di sorpresa: come quando stai facendo una sega a uno sconosciuto in una stanza buia e improvvisamente senti un gocciolio caldo e umido tra le cosce e sotto la minigonna. Giovincello, non mi avevi avvertito!
8 - La biancheria intima. Sarò all’antica.
9 - Farsi tipi strani. Sì, quelli che non vorresti presentare ai tuoi amici. Tra le mie esperienze più memorabili ci sono incontri fugaci con panzoni che indossavano magliette lerce di band rock anni Novanta. Quando non ti interessa del loro parere, puoi lasciarti andare. Ma forse è meglio controllare due volte se hanno messo il preservativo.
10 - Usare i fluidi del post-coito per masturbarti. Cazzo se è bello.
11 - Guardarti allo specchio. Cosa c’è di divertente in una threesome se la persona che sta in mezzo non vede l’effetto complessivo?
12 - Dire cose sporche. Ok, ci vuole un po’ di spavalderia e passione sincera per riuscire a farlo bene. Ma stiamo scopando, quindi chiamami troia e chiedimi di succhiartelo.
13 - Quando vi baciate e smanacciate per un po’, e ti bagni parecchio, lo guardi con un senso di urgenza, gli chiedi di toglierti le mutande, e a quel punto lui sa che lo vuoi davvero, mentre lo spazio caldo tra le gambe sta già vibrando.
14 - Guardare qualcuno negli occhi mentre viene e osservare le sue pupille che si dilatano. È bellissimo.
15 - Sentire i vicini che fanno sesso. E che cazzo, se qualcuno aveva bisogno di una bella scopata erano proprio quelle stronze della porta accanto.
16 - Il sudore. Hannah ha messo il sudore nella lista delle cose non sexy, ma Hannah ha torto. Se trovi qualcuno abbastanza attraente da andarci a letto, Hannah, dovrai avere a che fare col suo sudore. E lui col tuo. Davvero tesoro, non sei alle prove del coro. È sesso. Se lo si fa bene, si suda.
17 - Essere bagnati. Se ti fanno schifo i fluidi, perché fai sesso?
18 - Farlo a pecorina. È bello e hai il vantaggio ulteriore di avere spazio per mani e bocca, nel caso degli amici avessero bisogno di un aiuto.
19 - Il punto 19 della lista di Hannah è il “blocco alla mandibola", e la capisco. Ma poi lei scrive “immaginate di mettere tutto quello sforzo negli esercizi in palestra.” Davvero? Mentre lo succhi tu pensi ad andare in palestra? Ma la lista di Hannah è ORRIBILE. Il punto 19 della mia lista è quando un uomo con grandi mani forti e braccia venose ti tiene la testa.
20 - Piselli e vagine in generale. Hannah trova che siano strani e brutti, ma io trovo che siano i tasti magici per un piacere infinito. Non mi interessa che siate etero, omosessuali o Capricorno: il sesso orale è favoloso. Le lingue calde e umide sono state create per i clitoridi caldi e umidi.
21 - Rotolare di nuovo sul suo uccello. Hannah è rotolata su una pozza umidiccia. Hannah ha sbagliato direzione.

giovedì 24 luglio 2014

I Cani - Velleità (video ufficiale)

...quando mancano 42 giorni alla terapista...
...ed è tutto così facile, o così difficile...

L'anno scorso in questo periodo, durante la pausa estiva del mercoledì 17-18, moriva un'amico di famiglia, una persona molto importante che raccontava sempre di mio papà.
Avevo qualcuno vicino.

Quest'anno sono un po' spaventato da quello che potrebbe succedere e da quello che potrebbe non succedere.

Mi sento più esposto ma allo stesso tempo più forte.


E sono già sopravvissuto, e bene, a questi primi 2 di 42 giorni.




martedì 22 luglio 2014

Perché

Perché non riesco ad essere contento delle cose che ho e delle cose nuove che faccio?

Perché le uniche cose che sento sono la mancanza di qualcosa di indefinito, la solitudine e un senso di abbandono?